Per gran parte del IV trimestre l’Italia è stata di nuovo in lockdown, sia pure nella versione più morbida del “lockdown dei semafori”. Le restrizioni alla mobilità e ad alcune attività portano conseguenze congiunturali negative. La prospettiva del vaccino, dopo l’approvazione di quello Pfizer dalla Fda il 14 dicembre, ha però cambiato le carte in tavola e sta facendo riprendere quota nel mese di dicembre sia alla fiducia delle imprese (+5,3% rispetto al mese precedente), sia a quella dei consumatori (+4,1%).