In gergo sportivo e nei tempi del Giro d’Italia si potrebbe chiamare “volata lunga”. Mancano tra i sette e gli otto mesi alle prossime elezioni per il rinnovo di sindaci e Consigli comunali, ma le correnti sotterranee dei partiti sono in pieno movimento per studiare strategie, elaborare compromessi, valutare tendenze e, magari alla fine, anche indicare candidature capaci di attirare voti e spostare consensi.