Immaginiamo una catastrofe nucleare che colpisca irrimediabilmente l’universo della scienza: laboratori in fiamme, fisici perseguitati, libri distrutti. Un movimento politico anarcoide e sovversivo assume il potere, abolisce il sapere scientifico, sopprime in modo del tutto arbitrario gli scienziati superstiti, ma per fortuna ha vita breve.