Il coronavirus come opportunità per attaccare e ridurre lo spazio democratico? L’ipotesi, sostenuta dal nuovo report di Freedom House sull'impatto del Covid-19 sulla democrazia e sui diritti umani, è confermata dai dati raccolti da gennaio ad agosto 2020: dall'inizio della pandemia, gli indicatori sono peggiorati in 80 paesi, specialmente in quelli già poco tutelati contro gli abusi di potere.

Alla medesima conclusione è giunto anche l’annuale studio di The Economist, che sottolinea come il forte calo delle libertà democratiche abbia portato il punteggio medio dell'indice al suo più basso livello storico. Last but not least, il segretario generale dell'ONU Antonio Guterres, nel suo discorso annuale davanti al Consiglio dei diritti dell'uomo il 22 febbraio 2021. ha deplorato il fatto che il pretesto dell'epidemia di Covid-19 venga utilizzato da alcuni paesi, che non ha citato, per mettere a tacere le ′′voci dissonanti ′′ e i media e minare le libertà fondamentali.