Joe Biden ha poche probabilità di uscire dalle elezioni dell’8 novembre con l’attuale maggioranza al Congresso intatta. I sondaggi della vigilia sembrano infatti confermare la tendenza degli ultimi 70 anni di storia americana che hanno visto il partito del presidente perdere seggi alla Camera (in media 26) e al Senato (quattro) al voto di metà mandato. Un risultato anche solo in parte in linea con i precedenti registrati dalla Seconda guerra mondiale trasformerebbe il capo della Casa Bianca in un’anatra zoppa, l’immagine che gli analisti americani usano per descrivere un presidente incapace di portare avanti la sua agenda legislativa.