La pandemia Covid-19 rappresenta un tragico evento per l’Europa e per il mondo intero, con una generalizzata perdita di vite umane e di benessere economico.  Tuttavia, nel caso dell’Unione europea possiamo affermare che la reazione alla crisi ha rappresentato anche un positivo cambio di passo verso l’approfondimento dell’integrazione economica tra i paesi partner. Ciò è evidente nel confronto con la crisi finanziaria del 2008, quando la miope risposta della politica UE, e inizialmente anche della BCE, aveva creato le basi per la successiva crisi del debito sovrano.