Ruolo autonomo dei magistrati tributari, giudice monocratico per le cause di valore modesto, onere della prova sempre a carico dell'ente impositore e non del contribuente, ammessa la prova testimoniale. La giustizia tributaria prova a cambiare pelle e dal 16 settembre entra in vigore una riforma importante con la legge numero 130 del 31 agosto 2022 pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 204 dell’1 settembre scorso. Rientra gli obiettivi del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, che mira al miglioramento della qualità delle sentenze tributarie e all’uniformità dei giudizi in materie analoghe, unitamente alla riduzione del contenzioso presso la Corte di Cassazione.