New York - Anche a 8mila chilometri di distanza, a Washington e a New York non sfugge a nessuno che l’invasione dell’Ucraina avrà ricadute forti e di lungo termine negli Stati Uniti. La portata degli effetti della guerra non è ancora chiara, ma negli States è palpabile una inquietante certezza: dal punto di vista sia geopolitico sia macroeconomico, l’America sta assistendo alla fine del suo predominio mondiale.