Molti hanno gioito venerdì, quando sono stati resi pubblici gli ultimi numeri sulla disoccupazione statunitense. Qui sotto trovate il grafico della disoccupazione del secondo dopoguerra a partire dal momento migliore prima che cominciasse la recessione. La crisi in corso è di gran lunga la peggiore come entità della caduta. Inoltre, non si vede alcun segno di ripresa. La gioia dunque è l’aver visto che le cose non sono peggiorate, non che stanno migliorando.


http://calculatedriskimages.blogspot.com/2010/09/percent-job-losses-aligned-at-bottom.html