Sono uscite le proiezioni dell’Ufficio del Bilancio del Congresso (CBO). Andiamo al dunque, a noi interessano le azioni e le obbligazioni. I profitti dell’economia (quelli complessivi che includono quelli delle imprese quotate) nel 2009 decrescono da 1,500 circa a circa 1.400 miliardi di dollari e poi risalgono in maniera anemica nel 2010.

Questo non è troppo diverso dalle nostre previsioni. I rendimenti delle obbligazioni sono in lieve ascesa nel periodo e questo, di nuovo, non è troppo diverso dalle nostre previsioni. Degli utili piatti e dei rendimenti in leggera ascesa per il 2009 e per il 2010 non militano a favore dell’entusiasmo di borsa.

Scenario peggiore sarebbe quello degli utili in flessione e dei rendimenti in maggior ascesa. Si scelga.
 

 153015301530