Come noto, i rendimenti dei titoli tedeschi sono molto bassi. Non sono più così bassi come qualche tempo fa ma restano i più bassi al mondo dopo quelli svizzeri e giapponesi. Non sempre i tassi così bassi sono un vantaggio. Se scendono troppo possono creare delle distorsioni indesiderate. Il settore assicurativo è un soggetto particolarmente interessato all’andamento di questa variabile. Vediamo perché.

Oggi i tassi a dieci anni dei titoli governativi tedeschi sono poco sotto il 2% mentre il rendimento minimo, fissato per legge, che le compagnie assicurative tedesche devono riconoscere ai loro nuovi assicurati è l’1,75%. Avendo le polizze vita durata pluriennale è naturale fare riferimento al rendimento di lungo periodo.

Ciò significa che se i tassi a lungo termine scendono sotto il valore minimo legale per un periodo troppo lungo di tempo le compagnie assicurative, obbligate a riconoscere agli assicurati un rendimento superiore a quello disponibile sul mercato, si ritrovano a dovere pagare di tasca propria, non trovando rendimenti sufficienti non solo per onorare i loro impegni ma dovendo anche coprire i costi di struttura.

La situazione oggi è migliore, essendo i tassi decennali appena sopra il minimo legale. Ma per tutto il 2012 e 2013 per le assicurazioni tedesche non è stato possibile trovare emissioni del loro governo che potessero coprire l’onere finanziario degli impegni assunti. A fine 2012 il rendimento medio pagato agli assicurati delle compagnie tedesche era il 3,19%, valore che sarà senz’altro sceso nel 2013 ma restando presumibilmente ancora superiore ai rendimenti attuali offerti dalla curva dei tassi tedesca.

Per garantire rendimenti così elevati le compagnie di assicurazione tedesche hanno diverse possibilità: alcune semplici come l’acquisto di titoli di paesi con rendimenti superiori, altre complicate come l’utilizzo di strumenti derivati o l’acquisto di obbligazioni strutturate. La prima soluzione, quella più semplice ed ovvia, è a nostro parere la migliore e comporta una maggiore attenzione verso le periferie dell’area euro più di quanto l’eccesso di virtù sembri raccontare.

 

Assicurazioni tedescheAssicurazioni tedesche