Le previsioni degli analisti sono in media sempre ottimiste. Mostriamo il grafico con le previsioni sugli utili della borsa statunitense in rapporto agli utili effettivi. Gli investitori istituzionali arrivano sovra investiti ai picchi, e sotto investiti alla fine delle cadute. Mostriamo il grafico con lo scarto delle azioni effettivamente in portafoglio rispetto al peso classico di riferimento (60% di azioni), sempre negli Stati Uniti.

La linea verdolina sono le stime nel corso dell'anno, e il pallino blu è il risultato finale. Gli utili stimati sono sempre maggiori di quelli effettivi, tranne che nel 2005.

previsioniprevisioni

Ecco lo scarto dei portafogli effettivi dal numero di lungo periodo, il 60%. I numeri si commentano da soli.

aa20deviazione20dalla20regolaaa20deviazione20dalla20regola 

Nota aggiunta il 4 agosto.

I fondi d'investimento statunitensi sono esposti in azioni per il 60%, come mostra il grafico sopra. Il rimanente 40% dov'è? E' quasi tutto in obbligazioni. La quota di cash è infatti ai minimi storici, intorno al 5%, come mostra il grafico sotto. Risvolto pratico: non ci sono denari per comprare la borsa in caduta. Oppure anche, se partono i riscatti, non c'è abbastanza cash, per cui vanno vendute le azioni e/o le obbligazioni.

Mutual20FundsMutual20Funds