A mero titolo informativo, ecco il grafico della Borsa italiana nel secondo dopoguerra. La fonte è l’Ufficio Studi di Mediobanca. I numeri arrivano a settembre dello scorso anno. Sono i prezzi delle azioni depurati dell’inflazione e senza il reinvestimento dei dividendi (= i corsi secchi). Solo con il reinvestimento dei dividendi l’indice sale nel corso dei decenni, anche tenendo conto dell’inflazione – come è mostrato dal secondo grafico.

la borsa italiana nel dopoguerrala borsa italiana nel dopoguerra

Si vedano anche:

http://www.centroeinaudi.it/il-progetto-1/notizie-economiacentroeinaudiit-97/331-perch-la-borsa-italiana-va-peggio.html

http://www.centroeinaudi.it/il-progetto-1/notizie-economiacentroeinaudiit-97/1203-le-cadute-della-borsa-italiana.html

borsa italiana con dividendiborsa italiana con dividendi