Secondo gli esperti del settore, quello dello spionaggio sarebbe il secondo lavoro più vecchio del mondo, dietro a un altro altrettanto poco dignitoso, la prostituzione. Ma mentre la pratica di quest’ultima, di fatto, è rimasta sostanzialmente immutata nel corso dei millenni, l’attività spionistica si è costantemente aggiornata, seguendo (e in molti casi spesso promuovendo) il progresso tecnologico.