Per dire come vengono lette le informazioni: 1) si legge che gli utili comunicati dalle imprese statunitensi sono migliori delle previsioni; 2) si asserisce che i consumi possano migliorare. Le due informazioni sono portate a giustificazione del rialzo dei prezzi delle azioni di due settimane fa e di quello di oggi.


Gli utili comunicati dalle imprese (non rettificati) nel primo trimestre del 2009 sono migliori di quelli stimati nello stesso periodo dagli analisti, ma i fatturati sono peggiori delle stime. Una mente contorta e sospettosa si chiede come possa un fatturato peggiore produrre un utile migliore, se non a detrimento della qualità dell’utile comunicato. Vedi grafico di sinistra.
 
Oggi i mercati salgono, si dice, sulla scia della speranza che i consumi statunitensi si riprendano. Una mente contorta e sospettosa si chiede come possa accendere le speranze un reddito disponibile delle famiglie che è in misura crescente il frutto dei trasferimenti dal bilancio pubblico. Vedi grafico di destra.


lottimismo_dei_numerilottimismo_dei_numerilottimismo_dei_numeri