• Economia a zig zag per il Covid, ma in vista del vaccino.

    Politiche espansive estive e costruzioni in crescita (+4,9%). La fiducia c'è, confermata dal Pil del terzo trimestre a +16,1%. Adesso siamo di nuovo sott'acqua. Buoni gli oracoli finanziari. Il 2021 sarà anno di ripresa, ma anche di dolorose ristrutturazioni.
  • La ripresa che teme il colpo di coda della pandemia

    La ferita portata dal lockdown alla congiuntura italiana sarebbe stata in parte rimediata. L’aggiornamento del 23 ottobre 2020 mette in luce il progresso mensile della fiducia dei consumatori (+2,1%), riflesso a cascata nel miglioramento sia delle vendite al dettaglio (+13,8% m/m e +1,7% rispetto all’anno precedente), sia della produzione industriale (+7,7% m/m), sia della produzione nelle costruzioni (+3,5% m/m)