Coronavirus, fondamentalismo religioso, diritto di parola. Che cosa sta succedendo con il «virus» nel villaggio globale?